Domenica della Parola

Domenica della Parola

Celebrata ogni anno alla III Domenica del Tempo Ordinario, la Domenica della Parola di Dio è un’occasione preziosa per tutta la Chiesa e tutti i fedeli per ricordare l’importanza e il valore della Sacra Scrittura nella vita cristiana.

«Sulla tua Parola getterò le reti», dicevano già i primi discepoli e apostoli. Anche noi, dopo duemila anni, possiamo coltivare sempre il desiderio di diventare sempre più familiari della Sacra Scrittura e del Risorto, che non cessa di spezzare la Parola e il Pane nella comunità dei credenti. «Per questo abbiamo bisogno di entrare in confidenza costante con la Sacra Scrittura, altrimenti il cuore resta freddo e gli occhi rimangono chiusi, colpiti come siamo da innumerevoli forme di cecità», sottolinea la Nota sulla Domenica della Parola di Dio della Congregazione per il Culto Divino.

Della Parola sono o dovrebbero essere ricolme le nostre liturgie e celebrazioni, le nostre preghiere, la nostra catechesi, ma anche la nostra vita quotidiana. Possiamo lasciarci guidare nelle nostre scelte dall’incontro con la Parola viva e presente, che sostiene e indica il cammino di una vita felice.

Molte e varie sono le proposte che, anche in questo periodo segnato dalle restrizioni, aiutano a valorizzare sempre più concretamente questo tesoro prezioso. Ne segnaliamo alcune che permettono di fermarsi a riflettere su aspetti diversi sia individualmente che in famiglia o anche in gruppo.

  • Il Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione ha elaborato il tradizionale Sussidio (di solito stampato, ma quest’anno scaricabile anche online), che si articola in quattro parti: la prima dedicata alle comunità cristiane nell’oggi della pandemia; la seconda alla famiglia nelle sue diverse componenti; la terza ai singoli con una proposta di lectio divina personale e di gruppo sulle letture della Domenica della Parola; l’ultima ad alcuni interventi significativi dei Padri e di Papa Francesco sull’importanza della Parola di Dio nel cammino di fede.
  • l’Ufficio Catechistico Nazionale, l’Ufficio Liturgico Nazionale, l’Ufficio Nazionale per l’Ecumenismo e il Dialogo Interreligioso e l’Ufficio Nazionale per i Beni Culturali Ecclesiastici e l’Edilizia di Culto hanno preparato un Libretto per la preghiera personale e comunitaria sul tema della speranza.”. Oltre ai testi per la liturgia e la meditazione, il Sussidio contiene dei contributi provenienti dall’ambito del dialogo ecumenico e alcune immagini artistiche accompagnate da commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.